In sos logos de Angioy: Sassari

In sos logos de Angioy: Sassari

In sos logos de Angioy arriva a Sassari

Domenica 10 febbraio 2019 ore 9

Continuano le nostre esplorazioni tra le vie attraversate dall’ Angioy: paesi, strade e percorsi che sono stati teatro del passaggio dell’“Alternos” durante i moti antifeudali sardi.

In questa settima tappa de “In sos logos de Angioy” scopriremo la storia di Sassari, il capoluogo del Nord-Ovest, dei suoi personaggi di spicco e il suo ruolo nei moti angioyani.

 

PROGRAMMA

A condurci tra narrazioni, aneddoti e visite guidate saranno Enrico Campana, Antonello Nasone, e Stefano Alberto Tedde.

Ore 9.00 Incontro al Bar Duomo, piazza Duomo

 

 

 

 

 

 

 

Ore 9.30  Visita alla Fontana di Rosello. Il percorso angioyano a Sassari.
Simbolo di Sassari e monumento unico in Sardegna, la Fontana di Rosello racchiude in sé la metafora del tempo che scorre come il flusso dell’acqua, simboleggiato da dodici bocche, i mesi, e quattro statue, le stagioni.

Tre statue furono distrutte duranti i moti feudali del 1795 e tutte e quattro furono sostituite nel 1828. L’unica originale, seicentesca, è quella che rappresenta l’estate, ed è conservata nel Palazzo Ducale.

 

 

 

 

 

 

 

 

Ore 10:15 Visita di Piazza S. Caterina. Breve storia dei Gesuiti

La Chiesa fu costruita secondo gusti classici rinascimentali a partire dal 1579, grazie ad un gruppo di gesuiti e dai loro architetti Giovanni Maria Bernardoni e Giovanni de Rosis, che furono ispirati dalla chiesa romana del Gesù.

Ore 10:45 Visita di Piazza Università. Ruoli ed importanza dell’istituzione accademica nella formazione dei “rivoluzionari sardi”.

Ore 11:15 Visita di Piazza Azuni. Domenico Alberto Azuni ed il Settecento riformatore.

 

 

 

 

 

 

Ore 11:45 Visita di Piazza Tola. La vicenda del martirio del Cilocco.

Francesco Cilloco, notaio della Reale Udienza e Patriota sardo, nacque a Cagliari nel 1769 e morì a Sassari nel 1802. Amico di G.M.Angioy, fu un sostenitore delle sue idee durante i moti antifeudali e indipendentisti.

Ore 12:30 Palazzo Ducale. Senso dell’Angioy a Sassari.

Il Palazzo Ducale, voluto da don Antonio Manca Amat di Mores e signore di Usini, subito dopo essere stato investito del titolo di Duca dell’Asinara, fu costruito tra il 1775 e il 1805. Si trova nel cuore del centro storico della città. Di matrice piemontese, si tratta di un edificio quadrangolare che si sviluppa su tre piani, considerato la più importante residenza civile di Sassari.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ore 13:30 Pranzo al sacco sede Istituto Bellieni.

 

Vi aspettiamo il 10 febbraio, alle ore 9 presso Piazza Duomo.

Per info e prenotazioni (il costo a persona è di €10): 3493854612 Maria Antonietta; 079230268 dalle 10 alle 13 oppure scrivete a istitutobellieni@gmail.com

 

Share