Santu Lussurgiu: Sa die de sa Sardigna nei Luoghi di Angioy

Sa Die de sa Sardigna a Santu Lussurgiu

Sa Die de sa Sardigna a Santu Lussurgiu

Domenica 28 aprile 2019 ore 10

Continuano le nostre esplorazioni tra le vie attraversate dall’ Angioy: paesi, strade e percorsi che sono stati teatro del passaggio dell’“Alternos” durante i moti antifeudali sardi.

L’ottava tappa de “In sos logos de Angioy” ci porterà in occasione de Sa Die de sa Sardigna a Santu Lussurgiu, una delle ville più irriducibilmente votate alla causa angioyana.

Il 17 febbraio 1796, nel suo viaggio verso Sassari, dove si recava per prendere l’incarico di Alternos, Giommaria Angioy si fermò a Santu Lussurgiu. Accolto con entusiasmo dalla popolazione tentò di sanare i numerosi contrasti esistenti nella comunità. Angioy si fermò nuovamente nel paese il 7 giugno, dopo lo scontro di Macomer, mentre si dirigeva verso Oristano. Lo seguiva un corteo di circa 300 armati della cavalleria miliziana del villaggio.

E forse in nessun altro paese della Sardegna, escluso Bono, l’Angioy ebbe tanti amici come a Santu Lussurgiu, che lo sostennero nella sua azione antifeudale, come i nobili fratelli Michele, Raffaele e Agostino Obino.

PROGRAMMA

A condurci tra narrazioni, aneddoti e visite guidate saranno Antonello Nasone, Stefano Alberto Tedde Giuseppina Ruggiu.

Ore 10.00 Incontro nel piazzale della Basilica di Santa Maria degli Angeli.

 

Basilica di Santa Maria degli Angeli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ore 10.30  Passeggiata  narrativa attraverso il centro storico. Percorrendo le caratteristiche vie di Santu Lussurgiu si rimane colpiti dalla bellezza e dalla stratificazione dei differenti moduli abitativi. Dalle piccole ed umili case monocellulari dalle abitazioni più maestose come le “case torri” sviluppate in altezza e dagli ambienti assai articolati, fino al tipico palattu (palazzo), specchio fedele delle nascenti classi borghesi.

Murale a Santu Lussurgiu

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ore 12.00 Sosta al Museo etnografico.

Ore 12:40 Trasferta a San Leonardo de Siete Fuentes (Sosta con pranzo al sacco).

Fonti di San leonardo

 

 

 

 

 

 

 

Ore 15.00 Visita alla Chiesa di San Leonardo e al borgo.
La chiesa di San Leonardo di Sette Fontane sorge in una valle ricca di boschi. Situata a 700 m di altitudine, in una zona ricca di sorgenti di acque minerali e salutari, l’attuale struttura è il risultato di varie fasi costruttive di età medievale e restauri che nei secoli successivi hanno modificato l’originario impianto.

 

Chiesa di San Leonardo

 

 

 

 

 

 

 

Vi aspettiamo il 28 aprile, alle ore 10 per celebrare insieme Sa Die de sa Sardigna 

*Per chi partirà da Sassari l’incontro è alle 9.00 nel parcheggio del Centro commerciale Montserrat.

Per info e prenotazioni (il costo a persona è di €20): 3662085483 Giuseppina; 079230268 dalle 10 alle 13; oppure scrivici a istitutobellieni@gmail.com

 

Share